IL POTERE DELL’AMORE NEL BAMBINO IN NOI

IL POTERE DELL’AMORE NEL BAMBINO IN NOI

È OPERA di Aleksandr Milov la scultura “Love” esposta in Nevada nel 2015.

La testa raccolta tra le braccia, le spalle curve, il capo chino.

Soprattutto, schiena contro schiena, volti nelle due direzioni opposte.

Cos’è, l’ego a fare tutto questo? Sì, in parte.

Il frutto delle convinzioni? La facilità con cui ci si offende?

E questo sfregamento, questo attrito (molto meglio altri tipi di sfregamento..) che non permette il normale fluire delle cose tra le persone, è dato da che cosa?

Le emozioni sono energie in movimento: cosa ci porta a incastrarle?

Il risentimento, la memoria che inquina, il blocco. L’immaturità.

I bambini nascono senza pregiudizi.

Nascono senza preconcetti.

In una parola, nascono “puri”.

Il loro incredibile e innato senso pratico da fare invidia a noi adulti, non li porta a nascondersi – nascondendo la testa dentro alle braccia, come bastasse a dileguarsi:

li porta piuttosto a tendere le manine.

Li porta ad abbracciarsi nella spontaneità.

Nel mettere al centro il gioco, il divertimento comune, corredato da entusiasmo, energia alta, il tutto in un comportamento libero da fronzoli, paturnie, giudizio, ego-ismo. Libero dall’ego.

Nelle relazioni, portare l’ego a un livello accettabile – al 30-40% – e lasciar fluire, fa la differenza. Eccome se la fa.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

LETTERA A UN AMICO DIVENTATO PAPÀ

LETTERA A UN AMICO DIVENTATO PAPÀ

Fantastico! Sei diventato PAPÀ.

Una parola tra le più grandi che ci siano.

Diventare Padre è la cosa più bella che un uomo possa sperimentare nel suo percorso evolutivo: la sensazione di completezza, di pienezza, di integrità, di amore profondo nei confronti della propria “discendenza” sono solo alcuni tra gli stati dell’essere della meravigliosa evoluzione che un fortunato essere umano maschio possa vivere.

Poi ci sono le soddisfazioni date dal crescere insieme:

  • l’infinita dolcezza che si prova nell’accudire e nel proteggere la propria “bambina” (sono fortunato per il semplice fatto di sperimentare la paternità sia col maschio che con la femmina).

E poi, l’apprendere e il comprendere nel tempo la differenza tra l’essere genitori che pensano ai propri figli come fossero una loro proprietà (il figlio è mio) rispetto a una diversa consapevolezza che concepisce i genitori come custodi valorizzatori dei talenti dei figli cui ci è stata affidata la meravigliosa opportunità di crescere.

E sempre ricordando che sono loro i nostri maestri.

Con queste parole ti abbraccio forte, facendo alla tua signora e a te le mie migliori congratulazioni.

Questa la lettera. Un’e-mail, per la verità.

E se mai dovesse capitare di provare nostalgia per un papà che hai perso o per un papà che non vedi spesso o che vorresti più vicino e più al tuo fianco, o che avresti voluto avere più al tuo fianco..

Pensa sempre che Lui è un essere umano con le sue inevitabili debolezze, i suoi punti di forza da super eroe (è quello che noi papà siamo 🙂 ), le sue mancanze e/o preoccupazioni di far quadrare sempre tutto nell’insieme, i suoi perché, le sue domande.. sempre mosso dal cercare di essere il miglior Padre per la sua Bambina e per il suo Bambino.

Anche quando non c’è. O non c’è più.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com