DENTRO DI NOI CI SONO ANCHE LE SUPERNOVE

DENTRO DI NOI CI SONO ANCHE LE SUPERNOVE

La Terra è un enorme organismo vivente. Allo stesso tempo è ANCHE un minuscolo organismo vivente.. ovviamente se comparato allo spazio più grande in cui è collocata: braccio periferico della Galassia, Gruppo Locale, Universo.

Esplosione di una Supernova

Nell’universo tutto è vivo, tutto è in movimento, tutto è intelligente.

In questo.. la Terra non è che un minuscolo frammento con i suoi equilibri all’interno di un sistema in espansione.

E noi?

Noi siamo espressioni di energia.

La nostra realtà è molto più stellare di quanto sembri!

Non voglio passare per quello che prova a fare filosofia spiccia ma le cose a mio avviso stanno più o meno così:

  • per capire un po’ di più il mondo e noi che ne facciamo parte, spostare il focus DAI problemi, le “povere” implicazioni dell’esistenza ALL’esistenza pura.

OK OK sono concetti astratti, riportiamoli alla materia. Ecco qual è il tema..

Siamo “materia”.

Tutte le nostre rogne, Covid19 compreso, gli sbalzi economici, le rotture, la plastica negli oceani, il surriscaldamento, quelli che ci appaiono capricci di chi ci sta vicino, il lavoro, l’economia, i problemi “materiali”..

Sono nient’altro che implicazioni della nostra esistenza collocata in questo pianeta dovute al modo in NOI concepiamo la vita.

Di fatto.. NON esistono se non nella nostra realtà.

Le abbiamo portate noi qua, creandole.

Non esisterebbero di per sé.

Perché?
Fanno parte del nostro sistema evolutivo.

In realtà noi siamo “espressione di movimenti cosmici” che detta così.. (L’Universo per chi ha poco spazio-tempo di Sandra Savagliouna delle più importanti scienziate ed astrofisiche del mondo ed è Italiana e nostro vanto! ..è un libro che cambia davvero, va assolutamente letto).

Il ferro del nucleo terrestre tanto quanto quello che scorre nelle nostre vene che rileviamo negli esami arriva da molto lontano, da molto prima che ci manifestassimo qui come “vita”.

Scorre persino dell’oro dentro di noi. Curioso no?

Siamo principalmente fatti di carbonio che è l’elemento base costitutivo della vita ma siamo anche ferro, argento e oro.

Come? Perché dentro di noi ci sono anche le esplosioni delle supernove.

So quanto questo possa sembrare assurdo ma è molto più “normale” e canonico di quanto sembri.

Siamo un’implicazione della vita che si manifesta su un pianeta di medie dimensioni in un sistema periferico di una stella media a metà della sua “vita” in un braccio periferico di una galassia gigante.

A new image from the NASA/ESA Hubble Space Telescope shows NGC 5806, a spiral galaxy in the constellation Virgo (the Virgin). It lies around 80 million light years from Earth. Also visible in this image is a supernova explosion called SN 2004dg.

C’è un ragazzo di più o meno vent’anni che porta il nome di Prestigio su YouTube. Qual è il vero nome di Prestigio?

Questo autore di geniali video sul Cosmo e sull’Universo si chiama Riccardo Frapiccini. Non c’è un suo video che io e mio figlio dodicenne ci perdiamo.

Per noi è un vero genio e merita milioni di visualizzazioni. Guardate i suoi video sul cosmo perché sono veramente STRAORDINARI.

Qui il suo canale video su Youtube e qui il suo canale Instagram.

BUONA VISIONE.

Le splendide immagini arrivano da 76+ Supernova Hd Wallpapers on WallpaperPlay.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

TUTTO L’UNIVERSO PER CHI HA POCO SPAZIO-TEMPO

TUTTO L’UNIVERSO PER CHI HA POCO SPAZIO-TEMPO

Sto consigliando questo libro a destra e a manca.

È uno di quelli che veramente cambia la vita. Perché cambia la visione delle cose, l’ordine delle cose, le combina insieme e ti fa vedere tutto – il TUTTO, è il caso di dirlo – in maniera completamente diversa, cioè.. come è.

Il “piccolo” mondo in cui siamo chiusi ci fa in qualche modo credere che il mondo sia quello ma è ANCHE quello, in pratica, ne è una infinitesima parte.

Ma l’universo è omogeneo e “isotropo” che vuol dire semplicemente che è uguale a se stesso in ogni sua parte, è esploso 13.8 mld di anni fa e da qualche miliardo di anni sta accelerando la sua espansione anziché decelerandola.

Un “braccio” della Galassia

Viviamo in una galassia gigante – la Via Lattea che “assieme a Messier 33 e Andromeda sono le uniche tre galassie giganti nel nostro vicinato” e siamo sparati nel cosmo a velocità incredibili eppure.. ci sembra di essere fermi.

Viviamo in una galassia gigante e viaggiamo a velocità incredibili eppure l’impressione è quella di non progredire: una sensazione che si vede spesso anche nelle aziende. E nelle nostre vite private.

La radiazione di fondo (CMB) è costante anche ora, è una microonda come quella del forno in cucina e si può sentirla.

Pervade l’intero universo – fatto di energia, materia (principalmente elio e idrogeno) e radiazione, tempo, spazio e forze – in ogni suo punto.

E, soprattutto, “una delle forze fondamentali dell’universo, la gravità, governa il moto di tutti i corpi celesti. Se voi finiste nello spazio – che è praticamente vuoto – e vagaste liberamente, presto la forza di gravità generata dal vostro corpo attirerebbe tutte le particelle circostanti e sareste colpiti da sassetti o i sassetti inizierebbero a girarvi intorno, come dei microsatelliti”.

Tutto è tenuto insieme dall’attrazione gravitazionale reciproca.

Le stesse dinamiche che governano il mondo delle relazioni e del business, solo su piani apparentemente diversi.

Non è un libro di business, è un libro sul cosmo che consiglio vivamente per comprendere la nostra quotidianità.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

SIAMO IN VIAGGIO SU UNA PALLA CHE GIRA SU SE STESSA

SIAMO IN VIAGGIO SU UNA PALLA CHE GIRA SU SE STESSA

Se penso che siamo in viaggio su una palla che gira su se stessa sparata a velocità cosmica nel mezzo del buio più assoluto e che grazie a una sfera infuocata che brucia se stessa in una reazione nucleare di elio e idrogeno da 5 mld di anni così manifestandoci come vita, non ci credo.

O meglio, ci credo per evidenza ☀️🌊

Ma come è straordinario questo, è pazzesco anche quanto sia meraviglioso nel suo stato di equilibrio.

E quanto sia possibile farci, sopra a questa palla che trottola nella galassia che trottola nell’universo.

Il paradiso in terra, come ho detto a mio figlio.
Il paradiso è ovunque poni lo sguardo e vuoi vederlo.

Noi umani abbiamo la grande libertà e responsabilità di usare questo enorme dono.

Non ne abbiamo il merito, almeno fino a quando non facciamo qualcosa – tramite la nostra capacità esecutiva di creare – di aggiungere qualcosa a tutto questo splendore.

Non con la presunzione di migliorare questo incanto, quanto nell’auspicio di evolvere come entità, come esseri, come umani.

Preservandolo. Valorizzandoci.

Il Sole, una delle nostre principali fonti di vita

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Gallura – Sardegna

MISURARE L’ORA SECONDO MIO FIGLIO

MISURARE L’ORA SECONDO MIO FIGLIO. C’è stato un momento in cui qualche giorno fa Filippo salta fuori dicendo che a volte si confonde sul fatto che l’ora si misuri in sessanta unità mentre le metriche di misurazione delle cose in genere sia in centinaia di unità. Normale per un bimbo, magari meno per un adulto ma nulla di grave.

Per il modo simpatico in cui si era spiegato, ovviamente per ridere assieme, ho cominciato “scusi, mi sa dire che chilometri sono?”, “mi dia per favore un paio di etti di ore”.

Subito la mente ha incominciato a ragionare.

Mi dia per favore un paio di etti di ore.

Detta così sembra una cazzata. Ma lo sappiamo tutti: il tempo è la risorsa più preziosa per eccellenza, perché non si rigenera. Però cambia a seconda di come viene vissuto.

E di per sé non esiste, è solo una misurazione scandita dalla rotazione del nostro pianeta su se stesso e di quanto tempo ci mette a compiere un’orbita completa attorno al sole.

Infatti è anche relativo perché gli altri pianeti hanno evoluzioni diverse che vengono rapportate alla nostra solo per capirci.

Un giorno di Giove dura circa una decina di ore. Un giorno di Venere 248 giorni. E parliamo di sistemi vicini, figuriamoci là fuori nelle 200 mld di stelle della nostra Galassia cosa succede.

Il tempo è un’energia NON rinnovabile, scorre, si spreca, si  rischia di buttarlo via letteralmente nelle cose che NON contano. Misurare l’ora.

Ci sono sempre urgenze che premono. E queste generano ansia, stress. E alla fine accade che non vivi la vita che vorresti perché c’è sempre qualche precedenza di turno.

Non fai quella cosa perché non hai tempo. Non fai quella telefonata, non scrivi quella lettera di presentazione. Non ti metti giù concentrato a dare vita a quel progetto perché non si ha tempo. Non leggi quel libro, etc. etc. Senza contare le 35786 notifiche fondamentali e necessarie che ci tempestano le giornate.

Aggiungici la simpatia e lo zelo nel dare le notizie dei telegiornali, le persone che ti importunano buttandoti addosso tutti i loro problemi e lamentele e non da ultimo un discreto quantitativo di spot pubblicitari dove sei fuori target.

Una vera e propria intossicazione da informazioni. Quotidiana. Tutto ciò sporca la nostra esistenza. Tutto ciò spreca la nostra esistenza. E noi lasciamo fare.

Perché ascoltare il telegiornale BISOGNA! Si tratta di un DOVERE. Sono precetti di manipolazione. Sveglia. Come se nella nostra epoca fosse difficile tenersi informati. Poi guai a leggere un libro.

Poi va a finire che non fai le cose che veramente vuoi. Ma che strano.

IL TEMPO NON SI TROVA. SI DEDICA.

Occorre dotarsi di una bussola sacra, imprescindibile, che abbia la priorità su tutto e tutti. Occorre fissare il momento. Occorre godersi l’attimo. Misurare l’ora. ORA.

Cercare di registrare il più alto numero possibile di momenti felici [con la tecnica dei fotogrammi – gif]: più ti fermi un attimo a “fotografare” con la mente qui e non altrove, in maniera consapevole, più collezioni questi momenti, più vai a popolare la tua vita di aspetti di rilassatezza vs ansia e stress e più aumenti il livello qualitativo della tua esperienza.

Basta pochissimo.. per ordinare due etti di tempo.

Leonardo Aldegheri

PS: buon ferragosto

****

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri 🙂