ASPETTATI IL PEGGIO, PREPARATI AL MEGLIO

ASPETTATI IL PEGGIO, PREPARATI AL MEGLIO

Da qualche tempo mi sono auto-coniato una frase, un indicatore, una sorta di bussola.

Uno strumento la cui utilità sia che nel momento in cui ci si trova nel bel mezzo del mare possa essere in grado di rivelare la via.

Solo che va intesa nell’ordine giusto. Molto più facile a farsi che a dirsi.

ASPETTATI IL PEGGIO, PREPARATI AL MEGLIO.

ASPETTATI IL PEGGIO –> perché arriva da fuori. Antidoto?

Stare a ZERO, niente aspettative.

PREPARATI AL MEGLIO –> perché viene da dentro. Metodo?

Quando SAI hai le risorse, quando SAI FARE hai le competenze e quando SEI hai l’immagine di sé CHE COMPIE QUELLA COSA:

approntati questi 3 elementi, qualunque cosa accada, da 1-10 –>

1 te la potrai cavare, 10 potrai eccellere

(in mezzo mettici pure quello che vuoi).

Il contrario cos’è?

ASPETTATI IL MEGLIO, PREPARATI AL PEGGIO.

Come a dire:

Aspettati il meglio” arriva da fuori, aspettative alte con alta probabilità che vengano deluse.

Preparati al peggio” viene da dentro: aumenta la probabilità che questa si manifesti e si realizzi.

IN PRATICA:

L’#opportunità può essere una minaccia per coloro i quali mirano al mantenimento dello status quo. Se loro sono “a posto”, perché cambiare le cose?

Perché cambiare?
Perché?

Perché mette in discussione debolezze e punti di forza.

Le minacce sono esterne.
Le debolezze interne.

I punti di forza sono interni.
Le opportunità esterne.

Per chi è il vantaggio?

Per chi coglie l’opportunità che è parimenti disponibile a tutti.. e la mette a frutto.

Per la collettività, non per te stesso e basta.

TI AUGURO DI ESSERE LA TUA STESSA FORTUNA.

[#SWOT #analysis applicato alle #persone]

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *