RICORDANDO IL MAESTRO. E I MAESTRI

RICORDANDO IL MAESTRO. E I MAESTRI

Chiamavo Štěpán “il saggio”.

Mi ha insegnato a disegnare quando ero soltanto un bambino di otto anni.

Un onore! Benché io non sia illustratore.. ho la possibilità di ammirare opere illustrate tutti i giorni anche grazie a lui.

Al Maestro.

Finché la barca va, lasciala andare“.
Il suo motto.

Che in un certo senso ha molto a che vedere con il “surfare”, mentre con la propria opera si è concentrati a CREARE meraviglie (che il mondo sa apprezzare!).

Ci sono nato a cresciuto, era spesso a casa mia e in Azienda.
Eravamo spesso fuori a cena insieme, ero piccolo e mio padre mi ha sempre coinvolto con i Grandi.

In questa immagine storica, da sinistra: Susanne (moglie di Otakar), mia mamma, Otakar Bozejovsky von Rawenoff fondatore assieme a Štěpán della Bohem Press di Zurigo, mio padre Giorgio, Klaus Flugge di Andersen Press. Nomi, così per dire..

Un grande lui, mio padre, a farmi sentire grande tra i grandi.

Gli sarò eternamente grato di ciò.

Il 25 febbraio 1999 vivevo a Londra quando avevo appreso la notizia della scomparsa di Štěpán.

Un privilegio per me conoscerlo da.. sempre. Siamo in tanti a ricordare quanto fosse stato un grande amico e compagno di viaggio.

Come si sente ancora aleggiare il suo spirito.
Grazie per ispirare così tanto.

Štěpán è stata un figura mitica.

Beh, c’erano tempi in cui si tenevano delle feste e a un certo punto compariva una chitarra.

Chi lo ama.. lo fa ancora oggi! 🙂
Evviva..!!

Štěpán alla festa dei 20 anni delle Grafiche AZ

Lui intonava qualche nota e, allegro come era suo il modo tipico di fare e col suo “strano” accento, iniziava a intonare “finché la barca va, lasciala andare“..

Riecheggia ancora nelle orecchie quel senso di festa e di allegria nel fare ciò che si ama fare.

Sapete, non è così facile per noi dire quanto ci sentiamo partecipi della nascita e diffusione della cultura dell’albo illustrato in Italia, perché di fatto Štěpán è stato uno dei principali fautori, un protagonista assoluto in questo.

E noi, sì, ebbene, eravamo davvero compagni di viaggio. Strettissimi compagni e amici.

Insieme a tanti altri “miti”.

Oggi ne raccogliamo la preziosa eredità e facciamo del nostro meglio per portarla avanti ma va detto per totale onestà e riconoscenza che qui gli amici, in senso stretto, erano Štěpán, Giorgio Aldegheri, Franco Armano.. coloro i quali avevano iniziato a collaborare fianco a fianco nei primissimi anni Settanta.

A sinistra e in centro, Giorgio Aldegheri e Franco Armano: fondatori delle Grafiche AZ.
A destra Domenico Fasoli, divenuto poi responsabile dello stabilimento di Mondadori / Elcograf di Cles.

Abbiamo dedicato a Štěpán un approfondimento sul nostro nuovo sito, intervistando qualche mese fa il nostro altro grande e storico amico Leo Pizzol – Scuola Internazionale d’Illustrazione di Sàrmede – col quale abbiamo ripercorso alcuni tra i momenti speciali di quegli anni veramente belli dell’editoria illustrata.

Per chi ha piacere.
Ricordando il Maestro, scomparso il 25 febbraio 1999.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *