IL DUECENTESIMO!

IL DUECENTESIMO!

#200

Dall’agosto del 2016, da quando cioè ho iniziato “di buzzo buono” – come mi ha insegnato mio padre – a scrivere qualche articolo, sono successe un sacco di cose interessanti.

Il blog ha cambiato faccia più volte, ho cambiato anch’io modo di scrivere, adattandomi il meglio che ho potuto alle esigenze di chi dall’altra parte legge:

  • da articoli lunghissimi a lunghi per poi arrivare ad argomentare nello spazio di un “post”.

Anche l’attività sui canali si è moltiplicata perché da mansioni commerciali, internamente al mio lavoro, sono passato al comunicare l’azienda come digital PR o digital strategist che dir si voglia, occupandomi in senso molto più allargato di marketing online e offline, istituzionale, etc. etc.

Ciò si è intensificato ulteriormente causa COVID-19 e ora dico perché. Pur rimanendo saldo al curare le relazioni anche da un punto di vista commerciale, comunicare in maniera autentica, oggi a maggior ragione, è davvero di vitale importanza per tutti noi. Seguimi.

È il compito principale dell’imprenditore far sì che l’attività venga conosciuta e rispettata, dando un senso di unicità alla Value Proposition cosicché il suo pubblico abbia desiderio di lavorarci.. perché si riconosce in quei valori.

Testimoniare l’impresa è a ogni buon conto quanto ogni stake holder, che possa legittimamente chiamarsi tale, dovrebbe saper fare senza grandi proclami e tanta, tanta sostanza.

Prima questo di pensare al proprio tornaconto perché – possibilmente – occorre pensare e agire per l’impresa, poi a tutto il resto.

Difendendola, amandola, pensandoci giorno e notte, studiando in maniera onnipresente soluzioni e mettendo in pratica le idee più aderenti possibile alla salvaguardia della salute dei suoi collaboratori e clienti, senza vantare diritti e invece impegnandosi con amore e dedizione, senza pause.

È il mio lavoro, è il mio pane da sempre.

E là fuori la competizione è alle stelle.

Il tempo è prezioso per tutti, l’attenzione è il vero bene di oggi e l’unica moneta di scambio si chiama valore.

No, non denaro soltanto.. ma valore. O si aggiunge valore alla vita delle altre persone o meglio starsene a casa propria. Figurati se glielo togli, il valore.

Per soddisfare i miei lettori – GRAZIE DI CUORE PER LEGGERE – la promessa è che porterò totale e solenne rispetto per il tempo e l’attenzione che dedicheranno a queste righe.

Da qualche tempo, termino ogni mio post con la frase:

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

Chiedendo a mia volta di condividere e divulgare per far crescere questo blog. È quindi questo il concetto.

Perché dovresti farlo?

Vedi che alla fine, i cosiddetti affari sono soltanto un’implicazione relazionale. Quando due o più persone trattano insieme qualcosa, stanno facendo un affare. 

In pratica stanno relazionandosi con al centro un valore in comune: si tratta soltanto di stabilire – in equilibrio – il reciproco vantaggio, nel fare una data cosa.

Vedendo le cose da un’angolazione diversa, magari, nuova, che possa migliorare l’esistente.

Anche due “banali” ferma-porta possono simboleggiare lo Yin e lo Yang, simulando persino i bracci di una galassia con una mela al centro come buco nero.

Come scrivevo qualche tempo fa, qui si parla di help, di aiuto. E di sviluppo. Sì, di idee.

E gli affari quindi quali sono? Quello che ne esce, eventualmente.

Stiamo avendo già un affare, tu e io. Tu leggi quello che io ho scritto. Tu hai da me qualcosa. Io ho da te qualcosa. Questo scambio arricchisce entrambi.

Poi? Ci scrivo Riflessioni. Stessa cosa. Fossero elucubrazioni mie soltanto, servirebbero a ben poco. Ma se servono a te per trarne qualcosa, magari un ragionamento, un’idea appunto, OTTIMO. È questo il punto.

Sì, anche riflessioni di natura personale, filosofica, editoriale. Quello che mi viene. Parlo di libri, parlo del mio lavoro, faccio considerazioni. Come fossi al bar – che tempi! – con un amico a sorseggiare una bella birra fresca.

Lo faccio perché mi piace. Perché amo scrivere.

Ma soprattutto perché penso che se anche una sola persona, leggendo queste righe, ne trae qualcosa, ho compiuto un atto positivo per lei.

Questo sta, per me, al principio di ogni relazione, personale o di cosiddetto business che sia.

Dal canto mio farò in modo di ripagarlo con il valore che sono in grado di restituire.

Ogni giorno studio, m’informo, mi documento, scrivo. Mi alzo prestissimo per farlo prima di recarmi al lavoro, che ormai come ben sai, è quello di fare libri.

Sì, il mio mestiere è produrre libri per l’editoria.

Anzi, te lo dico chiaro e tondo: vuoi fare un libro? È il momento PERFETTO: contattami. Senza impegno e (ovviamente, ci mancherebbe) gratis.

Per questo ritengo che non sia affatto sufficiente “sporcar fogli“, come si dice in gergo ma occorre essere totalmente assorbiti dal senso di ciò che si fa per farlo al meglio e aggiungere valore al cliente, al target, al mondo.

Anche con delle macchine da stampa e un’organizzazione complessa alle spalle.

D’ora in avanti marcherò ogni nuovo articolo con un cancelletto così da constatare il progressivo. Ad esempio ecco quello di oggi: #200!

DUECENTO!

Bene, festeggiamo così il traguardo con un nuovo aspetto, più fresco e accattivante. Più leggero. Un assaggio di quello vecchio?

Il “vecchio” blog

Ci sono molte novità che riguardano questo blog. Prossimamente comparirà un eBook da scaricare gratuitamente.

Di cosa parlerò? SORPRESA. Ovviamente!

Sicuramente troverete il meglio del meglio del costante approccio che applico quotidianamente alla realtà e alla vita. Non perché io abbia alcunché da insegnare, ASSOLUTAMENTE NO, non ho quel grado di presunzione e davvero ci ho lavorato sodo sull’ego e sull’umiltà, benché abbia ancora parecchio lavoro da fare.

Ma ecco..

Un assaggio. Un’intuizione, hai presente in quei momenti in cui nel dormiveglia hai l’impressione di aver compreso il senso della vita? Un po’ alla Igor Sibaldi, per capirsi?

Beh, non ci sono certo arrivato ma un’idea, forse, me la sto facendo. È una di quelle cose che vengono in sogno, prendila MOLTO con le pinze.. mi raccomando.

  • Ti posso fare una domanda?
  • Sì, certo. Dimmi..
  • Cos’è per te il successo?
  • Una bella domanda! Fino a qualche tempo fa era il participio passato di succedere. Cioè tutto ciò che veniva messo in atto per ottenere qualcosa e funzionava, era successo. Perché succedeva. Cioè portava a un risultato. Ora invece il successo ha un impatto complessivo, diverso, di realizzazione sul piano animico in una visione allargata. Cioè di compimento del piano di evoluzione dell’anima in vita, forse tra più vite. Se è vero che abbiamo alle spalle migliaia di reincarnazioni e migliaia ne abbiamo davanti, questo cambia il modo di intendere il campo. E siamo una forma di energia che fa esperienza. Quindi.. il successo è fare uno scatto qualitativo, trovare la giusta realizzazione che porti in avanti l’anima. Essere qua è un’enorme opportunità benché faticosa, a volte sofferente, a volte dura e pesante ma il potere di un abbraccio, di usare le mani, le braccia, il corpo, di suonare uno strumento, contemplare la natura, fare il bagno al mare, fare l’amore, divertirsi, piangere.. sono enormi strumenti messi a disposizione dal nostro corpo per aiutarci a sperimentare ed evolvere. L’ideale sarebbe compiere questo secondo l’inclinazione e le qualità messe in dote in questa vita.

IL MIO AUGURIO PER TE CHE LEGGI È DI COMPIERE QUESTO SECONDO LE TUE INCLINAZIONI (fattele rispettare.. sempre!) E LE QUALITÀ CHE LA VITA TI HA DATO IN DOTE.

E per le quali essere sempre GRATI.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Il cielo stellato secondo Giorgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *