PER ASPERA AD ASTRA? PER CARITÀ NO, GRAZIE

PER ASPERA AD ASTRA? PER CARITÀ NO, GRAZIE

#230

Mi ha ispirato una riflessione stamattina, visitando un profilo LinkedIn. Tempo fa ho tatuato sulla spalla sinistra:

Per Aspera Ad Astra.

Sempre stato convinto di ciò, in passato.

Ma stamattina mi è scattato qualcosa e qualcosa è cambiato.

La lotta non è necessaria. Non più.

LA LOTTA NON SERVE PIÙ.

Le asperità certo, servono.

SERVONO SEMPRE.

Sono servite. Ma ora non più. Attraverso la leggerezza si va alle stelle.

L’appesantimento delle vibrazioni basse tira giù e non è più una vibrazione ma.. un tonfo.

La vibrazione leggera, simile al battito d’ali d’una farfalla o di una libellula o di una lucciola.. o d’un angelo, consente l’intercedere omogeneo e il progredire armonioso.

Le “massime” non sono definitive finché non si concede loro il potere di esserlo.

LEVITAS.

È ciò che ho appreso stamane, e lo passo, se per voi, come è stato per me, il convincimento è quello per cui per raggiungere i propri traguardi e obiettivi occorre fare fatica.

No, non è assolutamente vero. È anche attraverso le asperità ma non è solo così. Almeno.. per me, da oggi.

AD ASTRA, semplicemente.

PS: oggi è il giorno magico in cui esce Alice, il mio libro.

NELLA TESTA DI ALICE.

Lei è colorata, è vivace. È leggera.

Vi auguro vi porti gioia e vibrazioni alte!

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *