fbpx

LA METAVERSE ECONOMY

Un'immagine del metaverso, con colline e una città sullo sfondo

LA METAVERSE ECONOMY

#286

Chi non ha ancora sentito parlare di Metaverso forse vive in un altro mondo!

A parte le battute, il mondo di cui parliamo oggi è proprio il Metaverso.

Devo ammettere che questa parola suona davvero bene e la sua etimologia è parimenti molto interessante.

Meta deriva dal greco e significa OLTRE. Verso è relato all’universo. Metaverso =

Leggi tutto “LA METAVERSE ECONOMY”

L’ATTO VOLONTARIO DELLA CONSAPEVOLEZZA

L’ATTO VOLONTARIO DELLA CONSAPEVOLEZZA

#284

Sono incappato in questa foto cercando quella con David Mckee (vedi articolo precedente).

Risale a una dozzina d’anni fa. Lo ricordo non come un bel periodo. Non tanto o solo perché era l’anno in cui avevo saputo della malattia di mio padre. Ma perché ero proprio io un’altra persona.

Quel mondo non…

Leggi tutto “L’ATTO VOLONTARIO DELLA CONSAPEVOLEZZA”

LA PAROLA SPAZIO

Immagine tratto dallo spazio, tra stelle, pianeti e galassie

LA PAROLA SPAZIO

#282

Ci sono dei motivi per cui noi esseri umani concepiamo la parola spazio come astratta.

Lo spazio cos’è, dopo tutto?

Noi misuriamo la distanza delle cose per percepirle.

Misuriamo la distanza tra noi e le cose per definire lo spazio tra noi e loro, lo spazio che ci permette di sentirci al sicuro, il nostro spazio vitale.

Leggi tutto “LA PAROLA SPAZIO”

QUESTO È IL MODO IN CUI UNO SCRITTORE UNGHERESE HA SPIEGATO L’ESISTENZA DI DIO

QUESTO È IL MODO IN CUI UNO SCRITTORE UNGHERESE HA SPIEGATO L’ESISTENZA DI DIO

#280

Nel ventre di una madre ci sono due bambini. Uno chiede all’altro:

“Ci credi in una vita dopo il parto?”

L’altro risponde:

Leggi tutto “QUESTO È IL MODO IN CUI UNO SCRITTORE UNGHERESE HA SPIEGATO L’ESISTENZA DI DIO”

PRENDERE O LASCIARE

PRENDERE O LASCIARE

#273

Stiamo vivendo un momento storico che potremmo chiamare:

PRENDERE O LASCIARE.

Ecco una riflessione (lungi dall’avere la verità in tasca, per carità, la materia è complessissima), da produttori di libri.

Sembra ci suoni più o meno così ed è una catena di Sant’Antonio praticamente: “se vuoi quella cosa…

Leggi tutto “PRENDERE O LASCIARE”

PAPÀ, MI PRENDI LA LUNA, PER FAVORE?

PAPÀ, MI PRENDI LA LUNA, PER FAVORE?

#270

Quando mi metto lì a osservare la Luna rimango incantato. Affascinato, a dir poco.

La Luna da sempre esercita un fascino ancestrale sull’uomo e sulle virtù dell’uomo. Da sempre è guida e silenziosa amica. Pur non brillando di luce propria, generosamente riflette quella del Sole così da illuminare l’oscurità nelle più belle e luminose notti di Luna Piena.

La sua faccia non nasconde l’altra in verità, quella nascosta, perché è come se lei volesse farci vedere il suo meglio, quasi come..

Leggi tutto “PAPÀ, MI PRENDI LA LUNA, PER FAVORE?”

IL VERO SIGNIFICATO DELLA MADRE (E DEL PADRE, NEL NOME DEL)

IL VERO SIGNIFICATO DELLA MADRE (E DEL PADRE, NEL NOME DEL)

#269

Non è che nel mezzo del cammin di nostra vita mi sia ritrovato devoto di punto in bianco. È solo che cammin facendo e con dedito studio e soprattutto con una costante volontà nel cercare di capire le cose, mi soffermo a ripensare a ciò che mi è sempre state detto. E con le nuove conoscenze arrivano dei..

Leggi tutto “IL VERO SIGNIFICATO DELLA MADRE (E DEL PADRE, NEL NOME DEL)”

COME CREARSI NUOVI STIMOLI

COME CREARSI NUOVI STIMOLI

#266

Bisognerebbe circondarsi il più possibile di persone valide e capaci o almeno positive, curiose, auto motivanti.

Una di queste sicuramente è il nostro caro amico Franco Masenello, l’intervistato di oggi per ALE & LEO 4 Business:

– un imprenditore vero, sincero, che dice la verità.

Leggi tutto “COME CREARSI NUOVI STIMOLI”

CHI HA PAURA DEL BUIO?

CHI HA PAURA DEL BUIO?

#263

Stavo per condividere il post dalla pagina Facebook CHI HA PAURA DEL BUIO? ma avendone subito letto un altro dalla stessa, ho pensato di mixarne i contenuti, segnalando i credit della pagina.

Uno parla de IL PIÙ GRANDE DIAMANTE NELLA NOSTRA GALASSIA. L’altro della GRAVITÀ. Correliamo le due cose.

Chi ha paura del buio?
Leggi tutto “CHI HA PAURA DEL BUIO?”