fbpx

SII ABBONDANZA

SII ABBONDANZA

#275

Ne sono successe di cose, tra un Natale e l’altro. Ne sono successe tantissime. Inutile dire che siamo ancora in pandemia e bla bla bla.

L’economia è cresciuta tantissimo come non si vedeva da anni, nel 2021. Molte persone sono rimaste indietro con i loro pensieri e nella loro evoluzione, sempre nel 2021.

Ma non..

bisogna mai imporre nulla per cui è bene che ognuno faccia la propria strada.

Anch’io la mia.

Per scrivere un articolo sensato che ripercorra i momenti più interessanti dell’anno, dovrei tediarti, caro lettore, per pagine e pagine. Cosa che non farò.

Dirò invece una cosa che ho imparato proprio in queste ore:

sii abbondanza.

Questa frase racchiude “tutto”. Già implica che se sei abbondanza vuol dire che non rompi le palle ed è già qualcosa.

Un mio caro amico mi dice, quando sei nel dubbio, domanda sempre: “questa cosa, toglie o aggiunge?”.

Beh, se sei abbondanza di certo non togli. E il fatto di aggiungere qualcosa nella vita di qualcuno, è già qualcosa.

Se qualcuno o qualcosa toglie, ben presto ci si accorge di questo. Se sei abbondanza, non lo sei certo per toglierla agli altri, pertanto tu ne aggiungerai.

Ieri ho assistito a una messa tra le più belle di sempre. Sì, credo, sono credente. Ma non bigotto. Credente e bigotto a volte vanno a braccetto ma non qui.

Persino il coro a un certo punto mi ha sollevato di quei brividi che mi sembrava di volare. La messa di Natale delle 18.00 nel Duomo di Asiago. Una cosa MERAVIGLIOSA.

A un certo punto il sacerdote, soprannominato Dan Aykroyd per l’evidente somiglianza benché sui 35, ha detto le seguenti parole:

  • GIOIA ABBONDANTE.
  • PACE DURATURA.

Bam! L’intera messa varrebbe un articolo di pagine e pagine. Ma non ti tedierò per questo, caro lettore.

Ti dirò, sii abbondanza. Anzi. Sii gioia abbondante. Così le persone attorno a te staranno bene.

E per un quasi istantaneo incantesimo, ci starai anche tu.

Per essere poi pace duratura.. ben venga. Vivendo noi umani la materia sperimentandola giorno dopo giorno nei miliardi di anni, non so quanto sia attendibile come velleità ma.. proviamoci almeno.

Alla fine Dio o Universo o costante presenza immanente, nella sua paziente partecipazione, lo sa. Siamo noi che ne sappiamo soltanto qualcosa. O forse nulla.

<<<

Se l’articolo ti è piaciuto, CONDIVIDI e aiutami a divulgare.
Facciamo crescere QUESTO BLOG.

Sono un imprenditore che ha a cuore la responsabilità non solo d’impresa ma anche di quella legata al ruolo sociale dell’imprenditore.

Desidero un’impresa che sia strumento per migliorare le persone e il MONDO.

>>>

Leonardo Aldegheri
****
Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Leonardo Aldegheri  + Instagram leonardoaldegheri
www.leonardoaldegheri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.